AGEA - Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura

Ministero dell Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

Unione Europea

"Campagna finanziata con il contributo della Unione Europea e dell'Italia"
"Reg. Cee 867/08 modificato dal Reg. Ue 122/11 Attività E Azione B
Sito internet finalizzato alla diffusione dei dati riguardanti le attività B, C, espletate dall'Apolc"

MARGARONIA (Palpita unionalis Hb.) - Distribuzione e piante ospiti

Da qualche anno è presente in diversi areali calabresi con frequenza annuale, anche se con differente densità. Può vivere a spese dell'olivo, ligustro e gelsomino. Raramente è presente su altre piante. L'insetto compie 4- 5 generazioni in un anno tra marzo e ottobre- novembre e l'adulto ha abitudini crepuscolari. Durante il giorno si rifugia con le ali distese, sulla pagina inferiore. Dopo l'accoppiamento, la femmina depone le uova incollandole alla pagina superiore della foglia, di solito lungo la nervatura centrale. Trascorso qualche giorno, e dopo un viraggio di colore dal verde all'arancione, le uova schiudono e le larvette neonate si nutrono delle foglie più tenere, rispettando il parenchima fogliare superiore. A maturità divorano ampi strati di lembo fogliare o l'intera foglia e possono attaccare il frutto con erosioni che arrivano fino al nòcciolo. La larva matura raggruppa più foglie, avvolgendole con fili sericei e in questo riparo s'incrisalida in una tela bianca simile a quella dei ragni. Sverna da crisalide o da larva (esclusa la L1) e presenta limite termico inferiore attorno a 9-10 °C ma può resistere ad elevate temperature.

I danni interessano in particolare i succhioni ma possono estendersi ai rami più giovani e sulle piante giovani si può avere arresto della crescita. In particolari annate (1993- 1994) si sono registrati danni (sia pure contenuti economicamente) sui frutti.

Controllo

Agronomico

Sulle piante adulte, lasciare i succhioni fino a tarda primavera- inizio estate. Verificare le posizioni d'incrisalidamento e procedere al taglio e alla bruciatura del materiale.

Biologico e biotecnico

Si effettua un intervento di Bacillus thuringiensis a 2- 3 giorni dal viraggio delle uova che, prima di schiudere, assumono colorazione rosasamone.

pagina 10  11  12  13  14  15  16  17